SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1

5 Come si specializzano le cellule dei pluricellulari Negli organismi pluricellulari le singole cellule non sono capaci di vivere autonomamente ma dipendono le une dalle altre. Esse si sono specializzate nel compiere determinate funzioni: esistono cellule adatte a ricevere gli stimoli e a trasmetterli, altre al sostegno, altre al movimento, altre alla protezione e così via. La forma delle cellule è in relazione con la funzione svolta? Le cellule delle fotografie hanno forme molto diverse tra loro: le cellule del cervello umano hanno forma ramificata ( 19 ), quelle dell’epidermide sono appiattite a formare una specie di “pavimentazione” (20) e quelle di un muscolo sono affusolate e disposte tutte nello stesso verso ( 21 ). - Una forma ramificata è utile se le cellule devono connettersi tra loro per trasmettersi l’informazione nervosa. - Una forma appiattita senza spazi intercellulari è utile se la funzione è quella di rivestire e proteggere l’esterno del corpo o gli organi interni. - Una forma affusolata permette l’allungamento e l’accorciamento del muscolo. Dunque, a ogni tipo di funzione corrisponde nelle cellule una forma ben precisa, quella più adatta al compito da svolgere. Analizza Sai spiegare perché i tre tipi di cellule hanno forme diverse? >> VERSO LE COMPETENZE Osserva e trai informazioni dai disegni Abbina le cellule dei disegni a destra al loro rispettivo tessuto visto al microscopio nelle fotografie a sinistra, scrivendo nei quadratini vuoti i numeri corrispondenti. Come si organizzano le cellule in un pluricellulare? In un organismo pluricellulare le cellule, oltre a specializzarsi, si aggregano e organizzano in gruppi con ruoli e funzioni specifici. Ogni gruppo di cellule collabora in modo che l’intero organismo possa vivere. Osserva gli schemi che rappresentano l’organizzazione cellulare in due organismi complessi, un vegetale e un animale. Cellule con la stessa forma e funzione formano un tessuto, negli organismi più complessi un insieme di tessuti diversi forma un organo e un insieme di organi diversi che si coordinano per svolgere una funzione forma un apparato o un sistema. Nell’apparato gli organi sono costituiti da tessuti di tipo diverso, nel sistema gli organi sono formati dallo stesso tipo di tessuto. Un apparato è, ad esempio, quello digerente in cui la bocca, l’esofago, lo stomaco, l’intestino sono molto diversi tra loro perché sono fatti da tessuto ghiandolare, muscolare, di rivestimento. Un sistema è ad esempio quello muscolare in cui gli organi, i muscoli, sono tutti molto simili tra loro perché fatti da un solo tipo di tessuto, quello muscolare. Più apparati e sistemi formano l’organismo che è il sistema di organizzazione più complesso. HAI CAPITO CHE... Negli organismi pluricellulari le cellule si specializzano assumendo la forma più adatta secondo le funzioni che devono compiere. In questo modo rendono possibile la vita e il funzionamento dell’organismo.
5 Come si specializzano le cellule dei pluricellulari Negli organismi pluricellulari le singole cellule non sono capaci di vivere autonomamente ma dipendono le une dalle altre. Esse si sono specializzate nel compiere determinate funzioni: esistono cellule adatte a ricevere gli stimoli e a trasmetterli, altre al sostegno, altre al movimento, altre alla protezione e così via. La forma delle cellule è in relazione con la funzione svolta? Le cellule delle fotografie hanno forme molto diverse tra loro: le cellule del cervello umano hanno forma ramificata ( 19 ), quelle dell’epidermide sono appiattite a formare una specie di “pavimentazione” (20) e quelle di un muscolo sono affusolate e disposte tutte nello stesso verso ( 21 ). - Una forma ramificata è utile se le cellule devono connettersi tra loro per trasmettersi l’informazione nervosa. - Una forma appiattita senza spazi intercellulari è utile se la funzione è quella di rivestire e proteggere l’esterno del corpo o gli organi interni. - Una forma affusolata permette l’allungamento e l’accorciamento del muscolo. Dunque, a ogni tipo di funzione corrisponde nelle cellule una forma ben precisa, quella più adatta al compito da svolgere. Analizza Sai spiegare perché i tre tipi di cellule hanno forme diverse? >> VERSO LE COMPETENZE Osserva e trai informazioni dai disegni Abbina le cellule dei disegni a destra al loro rispettivo tessuto visto al microscopio nelle fotografie a sinistra, scrivendo nei quadratini vuoti i numeri corrispondenti. Come si organizzano le cellule in un pluricellulare? In un organismo pluricellulare le cellule, oltre a specializzarsi, si aggregano e organizzano in gruppi con ruoli e funzioni specifici. Ogni gruppo di cellule collabora in modo che l’intero organismo possa vivere. Osserva gli schemi che rappresentano l’organizzazione cellulare in due organismi complessi, un vegetale e un animale. Cellule con la stessa forma e funzione formano un tessuto, negli organismi più complessi un insieme di tessuti diversi forma un organo e un insieme di organi diversi che si coordinano per svolgere una funzione forma un apparato o un sistema. Nell’apparato gli organi sono costituiti da tessuti di tipo diverso, nel sistema gli organi sono formati dallo stesso tipo di tessuto. Un apparato è, ad esempio, quello digerente in cui la bocca, l’esofago, lo stomaco, l’intestino sono molto diversi tra loro perché sono fatti da tessuto ghiandolare, muscolare, di rivestimento. Un sistema è ad esempio quello muscolare in cui gli organi, i muscoli, sono tutti molto simili tra loro perché fatti da un solo tipo di tessuto, quello muscolare. Più apparati e sistemi formano l’organismo che è il sistema di organizzazione più complesso. HAI CAPITO CHE... Negli organismi pluricellulari le cellule si specializzano assumendo la forma più adatta secondo le funzioni che devono compiere. In questo modo rendono possibile la vita e il funzionamento dell’organismo.