SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1

tenze e p m o c e tu le i c is u Costr Conoscere il laboratorio di scienze Per eseguire gli esperimenti, oltre agli strumenti particolari che ti servono di volta in volta, ci sono degli oggetti da laboratorio che ricorrono spesso. Per contenere, prelevare, travasare liquidi si utilizzano oggetti in vetro, che se pur fragili Beute e matracci: la forma caratteristica permette di agitare i liquidi contenuti, per mescolarli senza versarli; il collo lungo e stretto limita l evaporazione. Becher: hanno un beccuccio per facilitare il travaso dei liquidi. Cilindri: servono per misurare i liquidi. VET RER IA BEUTE - MATRACCI BECHER - CILINDRI possiedono alcune qualità importanti: sono trasparenti, si puliscono facilmente e si corrodono difficilmente. I recipienti che dovranno essere posti sul fuoco sono di un vetro particolare, resistenti al calore (pyrex). Alcuni oggetti sono graduati perché vengono usati per misurare. ALTRI OG GG GE ET TT TII FORNELLINO AD ALCOL Treppiede: vi si appoggia la reticella e nello spazio sottostante si sistema il fornellino ad alcol. La reticella, appoggiata sul treppiede, serve a sostenere gli oggetti di vetro (ad esempio il becher) che contengono la sostanza da scaldare. TREPPIEDE CON RETICELLA METALLICA Pinze di legno: servono per sostenere le provette messe sulla fiamma. Imbuti: servono per travasare sostanze o sostenere la carta da filtro. IMBUTI - CONTA CONTAGOCCE T GOCCE E PIPETTE PINZE DI LEGNO - TAPPI DI GOMMA MMA Contagocce e pipette: servono per prelevare liquidi e versarne quantità note in altri recipienti. Bacchette: servono per agitare i liquidi. BACCHETTE - TUB TUBICINI CARTA DA FILTRO - SPAZZOLINI NI Tubicini: servono per collegare due recipienti. possono avere forma diritta, angolare, a U . Capsule: si tratta di due piattini di vetro, uno dei quali serve da contenitore e l altro da coperchio. Fornellino ad alcol: serve per produrre fiamma. CAPSULE CA PSULE - PROVETTE PORTAPROVETTE TTE Tappi di gomma: servono per chiudere i recipienti; alcuni sono forati per inserire i tubicini. Carta da filtro: è una carta assorbente, di solito venduta in dischetti rotondi, che opportunamente ripiegata serve a filtrare sostanze. Spazzolini: servono alla pulizia accurata dei recipienti, in particolare delle provette. Portaprovette: sorreggono e sostengono le provette. Provette: possono contenere piccole quantità di sostanze. Il metodo delle scienze 15

SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1