SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1

PERCORSI e Verso l interrogazion 1. Che cosa s intende per sensibilità? Che cosa sono e a che cosa servono i recettori? Quali tipi di recettori esistono negli animali? italiano rumeno inglese albanese francese arabo spagnolo cinese La capacità degli organismi di reagire alle variazioni delle condizioni ambientali (stimoli) è detta sensibilità. Gli animali reagiscono agli stimoli grazie al sistema nervoso, costituito dai recettori che captano gli stimoli e li trasmettono attraverso i nervi sensitivi al centro nervoso che elabora le risposte e le invia, attraverso i nervi motori, ai muscoli. Le piante non hanno sistema nervoso. I recettori possono essere: O meccanici (tatto); O chimici (gusto, olfatto); O acustici (udito); O luminosi (vista); O termici (sensibilità ai cambiamenti di temperatura). 2. Di che cosa necessitano gli animali per muoversi? Quale relazione esiste tra forma del corpo degli animali e movimento? Non tutti gli animali si muovono autonomamente: alcuni, come i coralli e le spugne, vivono fissati al fondale marino e si nutrono attraverso il movimento di ciglia. Gli animali che si muovono in modo autonomo lo fanno grazie ai muscoli, che provocano lo spostamento di parti del corpo come zampe, piume, tentacoli e ali. Nei vertebrati i muscoli sono collegati allo scheletro interno o endoscheletro, costituito da ossa articolate. L endoscheletro è provvisto di una colonna vertebrale. Negli invertebrati possono esistere due tipi di scheletro: lo scheletro esterno o esoscheletro, che ha anche funzione protettiva, e lo scheletro idraulico o idroscheletro, costituito da un liquido interno al corpo sul quale premono i muscoli. 254 Unità 10 endoscheletro endoskeleton endosquelette endoesqueleto schelet skelet esoscheletro exoskeleton exosquelette exoesqueleto exoschelet eksoskeleti

SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1