SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1

6 I protisti Autotrofi ed eterotrofi Classificazione degli organismi in base al modo in cui producono l energia. Autotrophs and heterotrophs Classification of organisms according to the process they use to produce energy. SCOPRI OSSERVA Analizza Quale caratteristica comune hanno i protofiti illustrati? I protisti sono unicellulari eucarioti: l unica cellula di cui sono costituiti è dotata, oltre che di nucleo delimitato da membrana, anche di tutti gli organuli presenti nelle cellule dei pluricellulari. Poiché tale cellula deve svolgere in modo autonomo tutte le funzioni della vita, in molti protisti presenta organuli per il movimento come ciglia e flagelli. I protisti vivono in tutti gli ambienti provvisti di acqua, dagli stagni ai fiumi, dagli oceani al sottile strato di acqua che ricopre una foglia. Alcuni hanno colonizzato l ambiente terrestre grazie alla capacità di resistere sotto forma di spore a condizioni climatiche difficili. Molti vivono da parassiti all interno del corpo di vegetali, di animali e dell uomo. A seconda del loro modo di nutrirsi possono essere autotrofi o eterotrofi . Quali sono i protisti autotrofi? Sono conosciuti come protofiti ( primi vegetali ): l euglena ( 23 ) è un alga che vive negli stagni e nei laghi. Alla luce può effettuare la fotosintesi e si comporta perciò da autotrofa, al buio è eterotrofa. Nella sua cellula è visibile una macchia, simile a un occhio, che percepisce la luce. fornita di uno o più flagelli per muoversi; 23 le diatomee ( 24 ) sono alghe dotate di un guscio di silice formato da due parti, a forma di scatola, sulla cui superficie sono presenti forellini e rilievi che creano disegni simmetrici di rara bellezza. Dopo la morte i gusci precipitano sul fondo del mare e, nel tempo, costituiscono depositi di polvere finissima e ruvida detta farina fossile o diatomite. 368 Unità 14 24
SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 1