SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 2

SCOPRI OSSERVA Analizza Quanti atti respiratori sono stati registrati nel grafico 7 in 30 secondi? Quanti saranno in 1 minuto? E nel grafico 8 ? 1,2 volume d aria (l) 1,0 0,8 0,6 0,4 0,2 5 -0,0 -0,2 -0,4 -0,6 -0,8 -1,0 -1,2 10 15 Che cos è la frequenza respiratoria? Da che cosa dipende? Avrai sicuramente notato che se sei tranquillo e a riposo respiri lentamente mentre se sei affannato o impegnato in uno sforzo la respirazione si fa più frequente. I grafici rappresentano la registrazione del numero di atti respiratori in un soggetto a riposo ( 7 ) e in un soggetto che sta compiendo un attività fisica ( 8 ). Ogni curva dei grafici corrisponde a un atto respiratorio, sull asse orizzontale è segnato il tempo in secondi. Come puoi osservare, il numero di atti respiratori aumenta notevolmente nella figura 8. Il fatto si spiega in modo semplice pensando che durante lo sforzo fisico il corpo ha bisogno di una maggiore quantità di ossigeno e quindi aumenta il numero di atti respiratori. 20 25 30 t (s) . 7 1,2 volume d aria (l) 1,0 0,8 0,6 0,4 0,2 5 -0,0 -0,2 -0,4 -0,6 -0,8 -1,0 -1,2 10 15 20 25 30 t (s) .8 HAI CAPITO CHE... La frequenza respiratoria è il numero degli atti respiratori in un minuto. controllata da recettori nervosi che segnalano all encefalo se è necessario aumentare l ossigeno presente nel sangue. La frequenza respiratoria è il numero di atti respiratori compiuti in un minuto; è maggiore dopo uno sforzo fisico e diminuisce con l età: in un neonato è di 30-40 atti respiratori, nell adulto 18-20. La frequenza respiratoria è controllata da recettori nervosi situati tra due grosse arterie poste vicino al cuore: essi percepiscono la quantità di ossigeno nel sangue. Se non c è ossigeno a sufficienza, i recettori nervosi inviano il messaggio a una parte dell encefalo che fa aumentare la frequenza respiratoria. L organizzazione del corpo umano e la respirazione 185
SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 2