5. La Luna

5 La Luna La Luna è l’unico satellite naturale della Terra. Essa, anche se appare molto luminosa, non brilla di luce propria, ma della luce riflessa del Sole. La Luna è facilmente osservabile dalla Terra grazie alla sua vicinanza. Com’è fatta la Luna?Se osservi la Luna a occhio nudo, ti accorgi che la sua superficie risulta irregolare, con chiazze più scure (19). Il primo a osservarla con l’uso di uno strumento ottico fu Galileo Galilei (1564-1642) con il suo cannocchiale; egli chiamò “mari” le numerose conche pianeggianti scure che in realtà sono crateri dovuti all’impatto di meteoriti, e “terre” le altissime montagne, probabilmente vulcani spenti. Il 21 luglio 1969 gli astronauti Neil Armstrong ed Edwin Aldrin della missione spaziale Apollo 11 furono i primi uomini a sbarcare sulla Luna (20). Da allora è stata raggiunta altre volte da uomini e da robot che hanno raccolto campioni di rocce e inviato a Terra immagini del suolo lunare per conoscere meglio la struttura e l’origine del satellite. Dalle analisi delle rocce lunari è risultato che la Luna ha circa 4,6 miliardi di anni (la stessa età della Terra) e che ha composizione chimica molto simile a quella del mantello della Terra. Sulla Luna non sono presenti né acqua né aria e non esiste alcuna forma di vita. Quali sono le “misure” della Luna?Se confronti i dati relativi alla Luna con quelli della Terra analizzati nel paragrafo 1 di questa Unità, puoi dedurre che il raggio lunare è circa 1/4 di quello terrestre e che la sua forza di gravità è circa 1/6 di quella terrestre: per questo nei filmati si vedono gli astronauti muoversi sul suolo lunare a balzi e saltelli, come se fossero molto leggeri. Inoltre, a causa della forza di gravità “poco intensa”, la Luna non è stata in grado di trattenere un’atmosfera e quindi sulla sua superficie la temperatura passa in modo brusco da -100 °C nella parte non illuminata dal Sole a +120 °C nella parte rivolta verso il Sole. L’assenza di atmosfera e di acqua fa sì che non avvengano processi di erosione delle rocce e che il paesaggio rimanga immutato. Raggio equatoriale 1738 km Volume 2,2 x 1010 km3 Massa 7,35 x 1022 kg Superficie 3,8 x 107 km2 Densità media 3,3 g/cm3 Gravità 1,62 m/s2 Distanza massima dalla Terra (apogeo) 406 740 km Distanza minima dalla Terra (perigeo) 356 410 km Distanza media Terra-Luna 384 365 km Qual è l’origine della Luna?Non esiste ancora nessuna teoria certa su come si sia formata la Luna, ma solo alcune ipotesi che si basano sui dati oggettivi a nostra disposizione: la Luna ha composizione simile a quella del mantello terrestre ed età uguale a quella della Terra. Ipotesi della fissione La Luna si sarebbe formata a causa del distacco (fissione) di una “porzione” della Terra quando questa era ancora in formazione ( 21 ). Il distacco sarebbe stato causato dalla maggior velocità di rotazione della Terra rispetto a oggi e dalla più intensa forza centrifuga. Questa ipotesi lascia aperti molti interrogativi. Ipotesi dell’impatto gigante La Luna si sarebbe formata in seguito a una collisione della Terra con un pianeta di dimensioni simili a quelle di Marte (Theia). L’impatto avrebbe staccato materiale dalla Terra che si sarebbe poi aggregato formando la Luna (22). Tale ipotesi è quella ritenuta più probabile dagli scienziati. 22 Ipotesi dell’impatto gigante. 20 Edwin Aldrin esplora il suolo lunare il 21 luglio 1969. La Luna Analizza Come sono le dimensioni della Luna rispetto alle analoghe della Terra? La sua distanza dalla Terra è sempre la stessa? HAI CAPITO CHE... La Luna è l’unico satellite naturale della Terra. È priva di acqua, aria e forme di vita. 21 Ipotesi della fissione. >> VERSO LE COMPETENZEOsserva la Lunaa. Puoi imparare a riconoscere alcuni particolari famosi e visibili della Luna osservandola con un piccolo binocolo. Il plenilunio è probabilmente il momento meno adatto per l’osservazione: le ombre risultano corte e il paesaggio “piatto”. Meglio organizzare l’osservazione nelle notti intorno al primo e ultimo quarto, quando il paesaggio è ben contrastato (vedi le fasi lunari a pag. 213).b. Confronta ciò che vedi con la mappa qui a lato:- Il mare della Tranquillità fu il punto di sbarco dei primi astronauti nel 1969; il suo diametro misura circa 875 km.- Il cratere di Tycho è il punto dal quale si dipartono a raggiera strisce bianche.- Il Muro Dritto è un innalzamento della crosta lunare lungo 113 km.- Il cratere Plato o il “grande Lago Nero” è una delle macchie più scure.- Il cratere Copernicus è un cratere di 96 km di diametro da cui si dipartono raggi brillanti.L’esplorazione lunareRicerca in Rete notizie relative all’esplorazione della Luna. Puoi digitare le chiavi di ricerca “Progetto Apollo” o “missioni lunari”.
5 La Luna La Luna è l’unico satellite naturale della Terra. Essa, anche se appare molto luminosa, non brilla di luce propria, ma della luce riflessa del Sole. La Luna è facilmente osservabile dalla Terra grazie alla sua vicinanza. Com’è fatta la Luna?Se osservi la Luna a occhio nudo, ti accorgi che la sua superficie risulta irregolare, con chiazze più scure (19). Il primo a osservarla con l’uso di uno strumento ottico fu Galileo Galilei (1564-1642) con il suo cannocchiale; egli chiamò “mari” le numerose conche pianeggianti scure che in realtà sono crateri dovuti all’impatto di meteoriti, e “terre” le altissime montagne, probabilmente vulcani spenti. Il 21 luglio 1969 gli astronauti Neil Armstrong ed Edwin Aldrin della missione spaziale Apollo 11 furono i primi uomini a sbarcare sulla Luna (20). Da allora è stata raggiunta altre volte da uomini e da robot che hanno raccolto campioni di rocce e inviato a Terra immagini del suolo lunare per conoscere meglio la struttura e l’origine del satellite. Dalle analisi delle rocce lunari è risultato che la Luna ha circa 4,6 miliardi di anni (la stessa età della Terra) e che ha composizione chimica molto simile a quella del mantello della Terra. Sulla Luna non sono presenti né acqua né aria e non esiste alcuna forma di vita. Quali sono le “misure” della Luna?Se confronti i dati relativi alla Luna con quelli della Terra analizzati nel paragrafo 1 di questa Unità, puoi dedurre che il raggio lunare è circa 1/4 di quello terrestre e che la sua forza di gravità è circa 1/6 di quella terrestre: per questo nei filmati si vedono gli astronauti muoversi sul suolo lunare a balzi e saltelli, come se fossero molto leggeri. Inoltre, a causa della forza di gravità “poco intensa”, la Luna non è stata in grado di trattenere un’atmosfera e quindi sulla sua superficie la temperatura passa in modo brusco da -100 °C nella parte non illuminata dal Sole a +120 °C nella parte rivolta verso il Sole. L’assenza di atmosfera e di acqua fa sì che non avvengano processi di erosione delle rocce e che il paesaggio rimanga immutato. Raggio equatoriale 1738 km Volume 2,2 x 1010 km3 Massa 7,35 x 1022 kg Superficie 3,8 x 107 km2 Densità media 3,3 g/cm3 Gravità 1,62 m/s2 Distanza massima dalla Terra (apogeo) 406 740 km Distanza minima dalla Terra (perigeo) 356 410 km Distanza media Terra-Luna 384 365 km Qual è l’origine della Luna?Non esiste ancora nessuna teoria certa su come si sia formata la Luna, ma solo alcune ipotesi che si basano sui dati oggettivi a nostra disposizione: la Luna ha composizione simile a quella del mantello terrestre ed età uguale a quella della Terra. Ipotesi della fissione La Luna si sarebbe formata a causa del distacco (fissione) di una “porzione” della Terra quando questa era ancora in formazione ( 21 ). Il distacco sarebbe stato causato dalla maggior velocità di rotazione della Terra rispetto a oggi e dalla più intensa forza centrifuga. Questa ipotesi lascia aperti molti interrogativi. Ipotesi dell’impatto gigante La Luna si sarebbe formata in seguito a una collisione della Terra con un pianeta di dimensioni simili a quelle di Marte (Theia). L’impatto avrebbe staccato materiale dalla Terra che si sarebbe poi aggregato formando la Luna (22). Tale ipotesi è quella ritenuta più probabile dagli scienziati. 22 Ipotesi dell’impatto gigante. 20 Edwin Aldrin esplora il suolo lunare il 21 luglio 1969. La Luna Analizza Come sono le dimensioni della Luna rispetto alle analoghe della Terra? La sua distanza dalla Terra è sempre la stessa? HAI CAPITO CHE... La Luna è l’unico satellite naturale della Terra. È priva di acqua, aria e forme di vita. 21 Ipotesi della fissione. >> VERSO LE COMPETENZEOsserva la Lunaa. Puoi imparare a riconoscere alcuni particolari famosi e visibili della Luna osservandola con un piccolo binocolo. Il plenilunio è probabilmente il momento meno adatto per l’osservazione: le ombre risultano corte e il paesaggio “piatto”. Meglio organizzare l’osservazione nelle notti intorno al primo e ultimo quarto, quando il paesaggio è ben contrastato (vedi le fasi lunari a pag. 213).b. Confronta ciò che vedi con la mappa qui a lato:- Il mare della Tranquillità fu il punto di sbarco dei primi astronauti nel 1969; il suo diametro misura circa 875 km.- Il cratere di Tycho è il punto dal quale si dipartono a raggiera strisce bianche.- Il Muro Dritto è un innalzamento della crosta lunare lungo 113 km.- Il cratere Plato o il “grande Lago Nero” è una delle macchie più scure.- Il cratere Copernicus è un cratere di 96 km di diametro da cui si dipartono raggi brillanti.L’esplorazione lunareRicerca in Rete notizie relative all’esplorazione della Luna. Puoi digitare le chiavi di ricerca “Progetto Apollo” o “missioni lunari”.