SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 3

per saperne di Stori a La deriva dei continenti: le prove storiche di Wegener La teoria della deriva dei continenti di Alfred Wegener fu confermata dagli studi sui fondali oceanici e sulle zone di subduzione, ma lo stesso Wegener già nel 1912 aveva portato numerose prove a sostegno della sua ipotesi. 1. Prova paleontologica Studiando ritrovamenti fossili di vario tipo Wegener scoprì che specie identiche di animali e vegetali del passato vivevano in zone della Terra oggi molto distanti tra loro. Sono stati rinvenuti sia in Sud Africa sia in Sud America meridionale resti fossili di Mesosaurus, un rettile che viveva circa 300 milioni di anni fa in ambienti d acqua dolce, e resti di Glossopteris, una felce vissuta 350 milioni di anni fa, in Africa meridionale, in America meridionale, in India, in Antartide e in Australia. Il Mesosaurus, per quanto di abitudini acquatiche, non avrebbe mai potuto attraversare l Oceano Atlantico e la Glossopteris non sarebbe stata in grado di diffondersi in continenti che si trovano in latitudini tanto diverse e Africa America Meridionale con climi altrettanto diversi tra loro. Per spiegare la presenza di Mesosaurus, dapprima gli scienziati ipotizzarono l esistenza di ponti di roccia che collegavano tra loro i continenti e sui quali gli animali potevano migrare per diffondersi ovunque; tali ponti sarebbero in seguito crollati. Questa teoria ebbe però poco successo perché non si sono mai trovate tracce dei ponti, che pure avrebbero dovuto avere dimensioni imponenti per collegare terre così lontane e per resistere milioni di anni alle continue migrazioni. La teoria di Wegener risolve invece perfettamente il problema, ipotizzando che i continenti fossero tutti uniti fino a 200 milioni di anni fa: così si spiegherebbe anche l uniformità di clima nelle zone in cui vegetava la Glossopteris. 2. Prova geologica Wegener portò a favore della sua teoria anche una prova riguardante la rocce che dovevano trovarsi lungo i margini dei continenti idealmente riuniti: alAsia cuni ammassi roccio- Antartide Mesosaurus Glossopteris Australia Aree in cui erano distribuiti il Mesosaurus e la Glossopteris prima che i continenti andassero alla deriva. Alfred Wegener durante una spedizione in Groenlandia (1912-1913). si metamorfici africani sono identici, anche nella posizione degli strati, a quelli del Brasile. 3. Prova paleoclimatologica Anche lo studio dei climi del passato fornì prove della deriva dei continenti: si trovarono depositi glaciali tra le rocce di circa 300 milioni di anni fa in America meridionale, in Africa meridionale e centrale, in Australia e in India; ciò dimostra che a quel tempo tali terre si trovavano insieme in una zona a uguale latitudine, dove il clima doveva essere glaciale. In Europa, in Asia e in America settentrionale si scoprirono invece depositi di carbone, indizio di un clima caldo, tropicale e con abbondante vegetazione. Queste terre si trovano oggi ben più a nord delle regioni tropicali, perciò bisogna ammettere che si sono spostate. L attività interna della Terra 141
SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 3