SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 3

SCOPRI OSSERVA Quali tipi di fossilizzazione si conoscono? Il processo di fossilizzazione più comune è la mineralizzazione, che avviene per impregnazione e sostituzione delle sostanze che costituiscono le parti dure dell organismo con i minerali dei sedimenti ( 6 ). In questo modo si possono formare fossili fatti di materiali diversi da quelli che li componevano in origine: solitamente le conchiglie sono fatte di un minerale chiamato calcite, ma dopo la fossilizzazione, se nelle acque circolanti tra i sedimenti che le ricoprono c è della silice, possono risultare silicizzate ( 7 ). Se invece i minerali dei sedimenti sono ricchi di calcite, le conchiglie fossili risultano formate dallo stesso materiale originario. Un altro tipo di fossilizzazione è il modellamento: spesso accade che le acque circolanti nei sedimenti distruggano i resti fossilizzati e nelle rocce sedimentarie resti un impronta del corpo o un modello che riproduce come un calco la struttura interna dell organismo ( 8 e 9 ). Tracce fossili di questo tipo sono frequenti per i molluschi che sono dotati di una conchiglia esterna, ma si possono anche trovare bellissime impronte del corpo di animali privi di scheletro esterno come pesci, rettili e addirittura meduse ( 10 ). Analizza Quale tipo di fossilizzazione hanno subìto gli organismi delle fotografie? HAI CAPITO CHE... I tipi di fossilizzazione più comuni sono la mineralizzazione e il modellamento. 8 Impronte di conchiglie di gasteropodi. 160 Unità 7 6 Ammonite piritizzata: la pirite, un minerale del ferro e dello zolfo, ha sostituito le sostanze di cui era costituita la conchiglia. 7 Tronchi di alberi silicizzati: la silice ha sostituito le sostanze organiche del legno di cui l albero era composto. 9 Modello interno di gasteropode. 10 Impronta di Cyclomedusa, probabile antenato delle attuali meduse.
SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 3