SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 3

che producono l energia del vento e permette il ciclo dell acqua, che produce l energia idrica; l energia luminosa del Sole è immagazzinata nei combustibili fossili come il petrolio, il carbone, il gas naturale, e in tutte le biomasse, cioè materiali provenienti da esseri viventi. Da questi due semplici esempi ma è possibile trovarne molti altri puoi dedurre che esistono delle fonti di energia, cioè delle sorgenti che forniscono energia per produrre lavoro. Le fonti energetiche sono state classificate in fonti primarie e fonti secondarie. Le fonti energetiche primarie sono presenti in natura e possono essere utilizzate dall uomo senza subire trasformazioni; sono fonti primarie il Sole, il vento, il calore interno della Terra (energia geotermica); il flusso e il reflusso delle maree (energia mareomotrice), i combustibili fossili, i combustibili nucleari, le biomasse (materiali provenienti da organismi viventi), l acqua. Le fonti energetiche secondarie non sono presenti in natura e, per essere utilizzate, devono subire delle trasformazioni: la più comune è l energia elettrica, che si può ottenere a partire da qualsiasi fonte primaria, la benzina e gli altri derivati del petrolio, l idrogeno. HAI CAPITO CHE... Le fonti energetiche primarie sono presenti in natura e possono essere utilizzate senza subire trasformazioni: sono il Sole, il vento, il calore interno della Terra, ... Le fonti energetiche secondarie non sono presenti in natura e per essere utilizzate devono subire delle trasformazioni: la più importante è l energia elettrica. Le fonti energetiche primarie possono essere classificate in base alla loro disponibilità in fonti rinnovabili e fonti non rinnovabili. SCOPRI Quali sono le fonti energetiche rinnovabili e quali quelle non rinnovabili? Vento Petrolio Carbone Acqua ENERGIA RINNOVABILE Calore della Terra ENERGIA NON RINNOVABILE Biomassa Nucleare Gas naturale Sole L energia e l ambiente 49
SCIENZE DA SCOPRIRE VOLUME 3